Relazioni dolorose

“Ci sono 2 tipi di bugie: quelle che diciamo per amore e quelle a cui crediamo per amore. E io per anni ho finto di credere a qualcuno che non esisteva.” Fabrizio Caramagna

Capita a volte di fidarsi della persona che ci tradisce; capita di illudersi di poterla cambiare, nutrendo così una relazione basata sulla paura della separazione, della solitudine e sulla necessità della lotta, lotta per non essere abbandonati.

Capita di annullarsi nella relazione con l’altro, perché i nostri bisogni vengono dopo e noi non siamo abbastanza meritevoli di essere amati e capita di confondere la dipendenza con l’amore ed essere incapaci di interrompere una relazione nonostante la consapevolezza della sua distruttività.

E’ nella storia di infanzia che si trovano le radici che sorreggono queste relazioni e l’idea di essere sbagliati, inadeguati, non meritevoli d’amore, sopportando qualsiasi cosa nella speranza di non essere lasciati soli.

Imparare ad ascoltarsi, a interpretare le nostre sensazioni dando loro una cornice nella quale possano definirsi, in modo da potere guidare i nostri pensieri e i nostri comportamenti, è la chiave per iniziare a volersi bene.

L’empatia e l’accoglienza permettono di contattare le proprie emozioni e fare spazio alla possibilità di scegliere senza essere condizionati dagli schemi ripetitivi di paura dell’abbandono e della solitudine, modificare i modelli di attaccamento insicuro appresi in infanzia e permettere di aumentare l’autostima, la sicurezza personale e l’instaurarsi di rapporti significativi e soddisfacenti.

L’importanza del supporto di gruppo

Si scopre che non si è soli e che tante persone hanno le nostre stesse paure

Parole, emozioni e corpo trovano espressione in uno uno spazio non giudicante

Ogni patecipante al gruppo è uno specchio nel quale ci si riflette per riflettere sulle proprie criticità

Apre il confronto a tematiche di cui solitamente ci si vergogna a parlare

Il supporto emotivo degli altri abbassa il livello di stress e migliora la funzione immunitaria

Le proprietà degli alimenti

Tutte le volte che mangi introduci nel corpo dei cibi che, come ben sai, hanno delle caratteristiche cioè sono costituiti da carboidrati, proteine e grassi.

In sintesi i carboidrati servono per darti energia, le proteine hanno funzione strutturale e i grassi di riserva.

Ma cos’è che spesso ci dimentichiamo?

Che i cibi hanno anche un significato emozionale cioè ogni tua scelta alimentare è governata anche dai ricordi, emozioni legate a quel particolare alimento.

Ti propongo un gioco: segna su un diario tutti gli alimenti che consumi durante la giornata divisi in colazione-spuntini-pranzo-cena e di fianco scrivi quale emozione/sensazione/ricordo quegli alimenti vanno a suscitare.

Questo ti permetterà di avere più consapevolezza riguarda alla tua alimentazione e di conseguenza sarà più facile poi cambiare qualche abitudine se lo ritieni utile per il tuo benessere!

Perché è utile andare dalla psicologa?

-Imparare nuove strategie per affrontare il malessere: gli amici ci possono dare ottimi consigli, lo psicologo ci aiuta a capire quali sono i meccanismi mentali che ci portano a comportarci sempre allo stesso modo, perché li attuiamo e quali siano i modi per cambiarli, in uno spazio non giudicante e da un’ottica differente.

-Sviluppa l’intelligenza emotiva: capita di essere sopraffatti da emozioni secondarie (ansia, rabbia, tristezza) che ne nascondono altre, esserne consapevoli e riuscire a comunicarle è già un passo importante per sentirsi meglio.

-Vedere le situazioni dalla giusta prospettiva: non tutto il male viene per nuocere, a volte il corpo ci invia dei messaggi da decifrare, che ci vogliono comunicare che stiamo andando in una direzione non in linea con il nostro modo di essere, altre volte diamo per scontate le persone importanti presi dai tanti impegni, come il nostro partner, i figli e gli amici, perdendo di vista le priorità

-Conoscerci meglio: capita di rifiutare parti di noi senza esserne consapevoli, si può imparare a vederle e a fare pace con esse ed a essere più comprensivi con noi stessi.

-conoscere la comunicazione assertiva: il giusto modo di comunicare ci aiuta a gestire i conflitti sul lavoro e nei rapporti di coppia.

Dalla psicologa non ci va chi ha dei problemi ma chi vuole risolverli.

Yoga e sistema immunitario…

📍 un SISTEMA IMMUNITARIO forte è fondamentale per la resistenza alle malattie: si tratta di un MECCANISMO DI DIFESA del corpo che va protetto e sostenuto per mezzo di uno stile di vita idoneo
📍 occorre introdurre delle buone abitudini in ogni ambito della nostra vita: un ritmo equilibrato tra movimento e riposo, sonno e veglia e una alimentazione sana ed equilibrata
📍 a volte gli elementi di STRESS a cui siamo sottoposti si intensificano determinando perdita del ritmo naturale della vita e alterazione degli equilibri fisici, emotivi e psicologici

👉 attraverso la pratica costante di asana (posizioni yoga) è possibile contrastare gli squilibri e rendere più forte il nostro sistema immunitario: da ricerche basate sull’analisi di dati clinici è emersa la riduzione nel sangue di molecole infiammatorie, come le interleuchine e la proteina C-reattiva e l’incremento della proteina BDNF associata a una migliore resistenza allo stress

3928716714

Item added to cart.
0 items - 0,00
Open chat
Powered by