Conosci meglio il tuo corpo!

Sai a cosa serve la bioimpedenziometria?

➡️ ti permette di conoscere com’è distribuito il tuo peso corporeo in:
% massa magra
% massa grassa
acqua totale
acqua extracellulare
acqua intarcellulare
➡️ in soli 30 minuti puoi avere un check up completo sul tuo stato di nutrizione e idratazione e monitorarlo nel tempo!

👉 prenota una cosulenza nutrizionale al Panta Rei
📞 3928716714

La Vibrazione – a cura di Ivana Sommariva

“Perché loro hanno un’altra vibrazione” – sentivo spesso dire molto tempo fa da una mia insegnante, e nei primi tempi non capivo cosa intendesse davvero dire. Poi via via che continuava il mio percorso di ricerca e crescita questa frase ha preso significato da sé in modo evidente.

Oggi quando parlo di questo con le persone mi sento spesso usare la stessa espressione e a chi non la conosce chiedo: “Non ti è mai capitato di incontrare una persona per la prima volta e sentire immediatamente ‘a pelle’ che non ti piace, che non serve certo toccarla per sentire che non c’è affinità, che in qualche modo si sta su due piani diversi e d’istinto non c’è nessuna voglia di avvicinarsi?” Il corpo lo avverte anche senza il contatto fisico.

“A pelle” noi la vibrazione la avvertiamo.

Col nostro corpo energetico che permea il nostro corpo fisico avvertiamo moltissime cose.

Questo solo per dire che ognuno di noi vibra ad una certa frequenza come ogni organismo vivente.

Partendo dal presupposto che tutto e tutti siamo costituiti da atomi e da elettroni che si sa, vibrano intorno a loro nucleo, ognuno secondo la propria vibrazione emette, come fosse uno strumento musicale, la propria “nota” e se quella nota è “nelle nostre corde” entra automaticamente in risonanza con la nostra.

E allora scattano tutte quelle espressioni note come: “com’è simpatica quella persona”, “a pelle mi ispira fiducia”, e così via…

Abbiamo tutti una sin-tonia particolare con qualcuno senza in realtà sapere bene il perché…

Sono cose che viviamo quotidianamente perciò tutti sperimentiamo cos’è la VIBRAZIONE.

Saperlo su un piano teorico a mio avviso serve a semplificare a livello mentale la gestione delle antipatie nelle situazioni in cui si frequentano persone ma non per scelta (es. ambienti di lavoro).

Sapendo che ognuno vibra sulla propria frequenza, possiamo legittimare ognuno ad essere quello che è, secondo il proprio livello di coscienza e il particolare tipo di esperienza esistenziale che è venuto a fare in questa vita.

Togliendo così di mezzo il giudizio giusto/sbagliato buono/cattivo ma piuttosto riconoscendo i diversi livelli evolutivi dell’anima, che si sa, è qui per evolversi!

La qualità della propria vibrazione è strettamente connessa alla qualità dei nostri pensieri. Più il nostro contenuto mentale è luminoso e più noi saremo luminosi e radiosi.

Un lavoro di consapevolezza personale aiuta a prendere coscienza del tipo di pensieri ai quali siamo più affezionati come un automatismo, a vederli, a vederci con più chiarezza. Perché il primo passo per cambiare qualcosa è VEDERLA!

a cura di Ivana Sommariva

 

prova il BioMassaggio con Ivana Sommariva, prenota ora, scrivi a 392 87 16 714

 

Item added to cart.
0 items - 0,00
Open chat
Powered by