Alimentazione e ritenzione idrica

La cura della ritenzione idrica si basa sulla correzione delle cause che hanno dato origine al disturbo: è indispensabile correggere anche alcuni errori a tavola.

Una dieta ad alto contenuto di scorie (fibra alimentare) aumenta infatti la motilità intestinale e allontana il pericolo di stitichezza, un disturbo che ostacola il deflusso venoso a livello addominale. Una dieta ricca di fibre, di alimenti disintossicanti e povera di carboidrati è il primo passo per prevenire il problema della ritenzione idrica o per correggerlo, laddove esista già.

È quindi importante consumare molta frutta e verdura e in particolare quella ricca di acido ascorbico, ovvero la vitamina C, che protegge i capillari sanguigni. Via libera quindi ad agrumi, ananas, kiwi, fragole, ciliegie, lattuga, radicchio, spinaci, broccoletti, broccoli, cavoli, cavolfiori, pomodori, peperoni e patate, soprattutto se novelle.

Un ottimo aiuto per drenare e sgonfiare è un bel bicchiere di acqua e limone alla mattina, un vero toccasana per la linea e la regolarità intestinale.

Potete anche aggiungervi un po’ di zenzero, in generale un alimento ottimale per perdere peso ed evitare gonfiore e pesantezza: ci sono molte ricette dolci e salate a base di questo alimento detox, non così conosciuto e utilizzato purtroppo, che sono un vero aiuto per chi soffre di ritenzione e cellulite.

Bere acqua è il modo migliore per correggere o prevenire il problema della ritenzione idrica: dovreste berne almeno due litri al giorno, cercando di evitare bevande gassate e limitando bibite eccessivamente dolci o alcoliche. Il corpo umano è composto per il 90% da acqua e quando non è sufficientemente idratato, come “meccanismo di difesa”, trattiene l’acqua che va ad accumularsi negli spazi extra-cellulari causando gonfiore, soprattutto nelle estremità del corpo.

Controlla la tua energia con Nauli…

E’ un esercizio di purificazione, massaggia l’intestino favorendo così l’evacuazione, tonifica il fegato e contribuisce a migliorare la digestione: questa posizione YOGA agevola il controllo dell’energia o prana nell’addome spostandola da destra a sinistra e viceversa come una barca sospinta dal mare in tempesta.
I suoi effetti sono particolarmente evidenti nel sistema digestivo ed escretore: è particolarmente utile per sbarazzarsi di problemi come costipazione, indigestione, diarrea nervosa, iperacidità, gonfiore, depressione, disordini riproduttivi e urogenitali, stati di pigrizia, noia, mancanza di energia e di disturbi dell’umore.
Con questa pratica si è in grado di controllare l’appetito e i desideri sessuali, rafforzando la nostra forza di volontà.
 
Non tutti, però, possono praticare Nauli: non possono praticarla coloro che sono affetti da malattie cardiache, ipertensione, ernia, ulcere gastriche e duodenali, e coloro che stanno riabilitando la propria salute dopo aver subito lesioni interne o interventi chirurgici all’addome
 
Ecco come si esegue:
Ci posizioniamo in piedi con i piedi paralleli tra loro alla larghezza delle anche. Ci pieghiamo leggermente in avanti e portiamo le mani sulle cosce.
Espirando svuotiamo completamente i polmoni e, trattenendo il fiato, tiriamo la parete dell’addome verso l’interno più che puoi (uddyiana bandha).
Poi spingiamo nuovamente l’addome verso l’esterno, cercando di isolare il pilastro dei muscoli centrali.
Continuiamo a fare questi movimenti in successione per almeno una decina di volte trattenendo il respiro, pompando l’addome verso l’interno e l’esterno. Inspiriamo solo alla fine.
 

Metodo marc ginnastica semplice e consapevole

Una ginnastica che mette insieme: massaggio, allungamento, rinforzo e controllo.

Il metodo m.a.r.c. si rivolge a tutte le persone che soffrono di problematiche articolari e muscolari riconducibili ad una cattiva postura o abitudini lavorative che compromettono la funzionalità strutturale del corpo.

Pertanto, questa ginnastica, senza controindicazioni, è perfetta per:

– mal di schiena

– cervicalgie

– lombosciatalgie

– mal di testa

– problemi di spalle, caviglie e ginocchia

Power Yoga

Power Yoga unisce i principi base dello yoga a quelli del fitness, creando tra essi una vera e propria armonia

Un’attività dinamica che ci permette di lavorare sull’allungamento dei muscoli, sul respiro e sulla consapevolezza del nostro corpo, obiettivi dello Yoga tradizionale, e allo stesso tempo di fare un lavoro aerobico tipico del Fitness occidentale

L’importanza del supporto di gruppo

Si scopre che non si è soli e che tante persone hanno le nostre stesse paure

Parole, emozioni e corpo trovano espressione in uno uno spazio non giudicante

Ogni patecipante al gruppo è uno specchio nel quale ci si riflette per riflettere sulle proprie criticità

Apre il confronto a tematiche di cui solitamente ci si vergogna a parlare

Il supporto emotivo degli altri abbassa il livello di stress e migliora la funzione immunitaria

Item added to cart.
0 items - 0,00
Open chat
Powered by