Vajrasana: la posizione della roccia!

📍 è una posizione assunta naturalmente dai bambini: è eseguibile ovunque e adatta particolarmente alla pratica della respirazione controllata
📍 favorisce un maggior afflusso di sangue nella regione addominale ed è quindi indicata per migliorare la digestione
📍 secondo Gheranda (uno dei testi principali dell’hata yoga) Vajrasana dà allo yogi poteri psichici attivando il primo chakra Muladhara
👉 si esegue in ginocchio, seduti sui talloni, le braccia rilassate con i plami delle mani appoggiati sulle cosce, si rimane immobili respirando lentamente e a fondo, si mantiene la posizione per più respirazioni concentrando l’attenzione sulla regione pelvica e sugli organi interni
 

Le proprietà dei semi

 ➡️ i semi sono ricchi di proteine, fibre vegetali ed acidi grassi essenziali spesso sottovalutati in cucina
➡️ i semi di chia sono molto ricchi di calcio, fibre vegetali ed antiossidanti e, insieme ai semi di lino sono ricchissimi in acidi grassi Omega-3: possono essere considerati, insieme all’olio di lino, come una delle principali fonti di assunzione di Omega 3 per vegetariani e vegani
 
 

Coppettazione….

coppettazione
📍 la COPPETTA
➡️ combatte la ritenzione idrica
➡️ serve a disperdere sangue e linfa stagnanti e migliorare il flusso del ki (energia vitale)s
➡️ il cupping effetua sulla zona interessata un massaggio drenante che aiuta ed espellere i liquidi
➡️ l’eliminazione dei ristagni di liquidi aiuta a risolvere i problemi di circolazione (es. la stasi venosa)
 
 

Cosa ci dice la PELLE ?

📍 davanti a situazioni particolari (stress,cambiamenti lavorativi ecc) la pelle può rispondere con stati infiammatori molto evidenti
Gli esempi più comuni sono:
ACNE, che può persistere o presentarsi in età adulta
DERMATITI, caratterizzate da uno stato infiammatorio che causa vescicole, prurito, croste e desquamazioni
 
📍 possiamo, quindi, prevenire queste situazioni utilizzando cosmetici adatti al proprio tipo di pelle e/o situazione e seguendo un’alimentazione corretta
 

Giovinezza con gyrokinesis!

Movimenti circolari e ondulatori consentono di ridurre lo STRESS e le TENSIONI accumulate favorendo la mobilità e la vitalità corporea
Si stimola la funzionalità degli organi interni potenziando le capacità individuali, si favorisce l’espulsione delle tossine, si aprono i canali energetici e il sangue viene ossigenato
 
📍 la GIOVINEZZA è un dono naturale che dura pochi anni, sta a noi conquistarlo ogni giorno con un movimento intelligente
 
 

Controlla la tua energia con Nauli…

📍 è un esercizio di purificazione, massaggia l’intestino favorendo così l’evacuazione, tonifica il fegato e contribuisce a migliorare la digestione: questa posizione YOGA agevola il controllo dell’energia o prana nell’addome spostandola da destra a sinistra e viceversa come una barca sospinta dal mare in tempesta.
📍 i suoi effetti sono particolarmente evidenti nel sistema digestivo ed escretore: è particolarmente utile per sbarazzarsi di problemi come costipazione, indigestione, diarrea nervosa, iperacidità, gonfiore, depressione, disordini riproduttivi e urogenitali, stati di pigrizia, noia, mancanza di energia e di disturbi dell’umore.
📍 con questa pratica si è in grado di controllare l’appetito e i desideri sessuali, rafforzando la nostra forza di volontà.
 
❗️non tutti, però, possono praticare Nauli. Non possono praticarla coloro che sono affetti da malattie cardiache, ipertensione, ernia, ulcere gastriche e duodenali, e coloro che stanno riabilitando la propria salute dopo aver subito lesioni interne o interventi chirurgici all’addome
 
👉 ecco come si esegue:
Ci posizioniamo in piedi con i piedi paralleli tra loro alla larghezza delle anche. Ci pieghiamo leggermente in avanti e portiamo le mani sulle cosce.
Espirando svuotiamo completamente i polmoni e, trattenendo il fiato, tiriamo la parete dell’addome verso l’interno più che puoi ( uddyiana bandha).
Poi spingiamo nuovamente l’addome verso l’esterno, cercando di isolare il pilastro dei muscoli centrali.
Continuiamo a fare questi movimenti in successione per almeno una decina di volte trattenendo il respiro, pompando l’addome verso l’interno e l’esterno. Inspiriamo solo alla fine.
 
Item added to cart.
0 items - 0,00
Open chat
Powered by